Benvenuto su MondoCocktail.it


Vai ai contenuti

M

Ricette con la



Margarita

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Tequila (50%), Triple Sec (30%), Succo di limone (20%), Sale, Fetta di limone
Preparazione : Preparare nello shaker versando la Tequila, il Triple Sec ed il succo di limone. Brinare il bordo del bicchiere Coppa Margarita con sale fino e strofinare delicatamente il fondo del bicchiere con una fetta di limone. Versare il drink nel bicchiere dallo shaker e decorare con la fetta di limone appena utilizzata.
Curiosità:Il Margarita è un after dinner ed è il più comune cocktail a base di tequila. Nelle altre lingue: Margaritasignifica “perla” in latino, mentre in spagnolo è la traduzione della parola margherita. Secondo quanto dice William Grimes, autore di “Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail”, ci sono molte persone che affermano di aver bevuto Margarita già negli anni ’30, quindi è facile affermare che il Margarita non fu inventato dopo il 1940, ma molteplici sono le storie su colui che ne fu l’inventore,lascio a voi decretare la più affascinante da raccontare a tutti coloro che si accingeranno a bere un buon Margarita, magari dopo essere caduti dalle vostre labbra.
Secondo quanto dice Salvador
Negrete, figlio di Daniel (1936), la tradizione di famiglia vuole che Daniel avesse aperto un bar al Garci Crispo Hotel, con suo fratello David, e il giorno prima del matrimonio di David, Daniel presentasse il Margarita come regalo di nozze per Margarita, sua cognata.
In Texas, un barman,
Pancho Morales inventò il Margarita il 4 di Luglio del 1942, in un bar a Juàrez, chiamato Tommy’s Place. Sembra che una donna avesse chiesto un Magnolia, ma Morales non era certo della ricetta, così improvvisò e la sua creazione divenne un successo.
“Carlos “Danny” Herrera (1947-1948) Una showgirl (e talvolta attrice) che si faceva chiamare Marjorie King,allergica ai liquori, tranne che alla tequila, ma non amava berla col sale e limone, così Herrera cominciò a sperimentare e creò un miscuglio fatto da tre parti di tequila, due parti di Cointreau e una parte di succo di limone. Aggiunse ghiaccio tritato e shakerò,crando una miscela liscia e salata che chiamò Maragarita.
Margaret Sames (Dicembre 1948) inventò il cocktail ad Acapulco.usò una parte di Cointreau, tre parti di tequila ed una parte di succo di lime. Sapendo che molte persone bevevano la tequila dopo aver leccato del sale, decise di guarnire il suo cocktail con una crosta di sale.


Martini Cocktail

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Martini Extra Dry (20%), Gin (80%), Bombay Sapphire (80%), Oliva, Scorza di limone
Preparazione : Preparare nel mixing glass con Martini Extra Dry e gin (preferibilmente Gin Bosford) oppure Bombay Sapphire. Decorare con un'oliva e/o con una scorza di limone.
Curiosità:Pre Dinner: Il Martini Dry Cocktail, uno dei più famosi Pre Dinner in tutto il mondoformato da martini dry e gin secco meglio usato il London dry gin. Ne sono stati inventati oltre 100 uno più affascinante dell’altro. La scoperta di questo cocktail è stato di un barista di nome Martini originario della Liguria emigrarto negli Stati Uniti, creò questa miscela attorno al 1910 presso il Knickerbocker Hotel di New York i onore di John D. Rockefeller. Tutto ciò che appartiene al passato oggi il dry martini e il rè dei cocktail con tante varianti è metodi di preparazione.


Mojito

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Soda (60%), Rum (40%), Succo di limone (di mezzo frutto), Zucchero (un cucchiaino), Mezza fetta di limone, Foglia di menta
Preparazione : Preparare in un bicchiere tumbler con alcuni cubetti di ghiaccio. Versare la soda (della propria marca preferita) ed il rum (preferibilmente Duquesne). Aggiungere il succo di limone, lo zucchero e decorare con mezza fetta di limone ed una foglia di menta.
Curiosità:Questo eccezionale cocktail dissetante ha origini cubane, il creatore? Angelo Martinez, famoso barman de La Bodeguita del Medio all’ Avana, locale molto famoso perchè veniva frequentato daHernest Hemingway. Non ci sono notizie certe sul suo nome, per alcuni sarebbe legato al mojo, un condimento usato per marinare, per altri sarebbe legato alla traduzione di Mojadito che in spagnolo vuol dire umido, bagnato; per altri ancora, ma sembra la meno possibile che il nome sia legato ad un termine vodoo, Mojo, che significa incantesimo. Per fare un ottimooccorrono: foglie di menta (se la si trova l’Hierba Buena che a Cuba cresce spontanea ed èun pò più delicata della menta), rum bianco, zucchero di canna raffinato bianco, succo di lime e soda (o acqua gassata).esserefreddo ed ha un saporeparticolare dovuto alla alla freschezza della mentaal gusto deciso del rum.Un Mojito servito in inverno potrebbeun pòa causa della mentanon è Perè il cocktail che accompagna l’estate per dissetarsi dall’arsura e dal caldo, magari in riva al mare o perchè no aldi una piscina o ancor semplicemente usato per trascorrere allegramete una serata tra amici, e poi in quel periodo la menta sarà sicuramente matura, meno aspra e allora sì che avremo un gustoso Mojito.Esite unaamata da Ernest Hemingway,che consiste nel mettere due tipi di rum, il primo chiaro ed il secondo ambrato invecchiato dai sette anni in su. Ha un gusto più deciso, non aumentando il tasso alcolico, perchè un rum più invecchiato diventapiù dolce più forte. In Europa purtroppo si usa fare il Mojito con pezzi di lime e pestare molto la menta, ma questa ricettaessere definita caipirissima alla menta piuttosto che Mojito.


Mai Tai

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Rum (un bicchierino), Triple Sec (mezzo bicchierino), Granita al limone (un cucchiaino), Succo di lime (un cucchiaino), Succo di limone (un cucchiaino), Zucchero (a velo, mezzo cucchiaino), Fetta di ananas, Ciliegia
Preparazione : Riempire come indicato lo shaker con giaccio e versare, nell'ordine, il rum (preferibilmente scuro), il Triple Sec, la granita al limone, il succo di lime o il succo di limone e lo zucchero a velo. Decorare con una fettina di ananas e/o una ciliegia.
Curiosità:Mai Tai fù bevutola prima volta da una coppia di amici thailandesi, che bevendolo esclamarono”TAI”, che letteralmente dalla lingua di Thaiti significa “Il Migliore”, appartenente alla categoria dei Long Drinks ottimo per un pubblico femminile. Il gusto del Mai Tai si manifesta subito dalla sua dolcezza del suo sapore vellutato dato dai due tipi di rum bianco e scuro mescolati tra loro, con l’aggiunta di sapori dolci come la granatina e orzata il tutto affogato con del curacao all’arancia.


Malibu

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Rum (20 ml), Vodka (20 ml), Succo di arancia (poche gocce)
Preparazione : Preparare direttamente in un bicchiere Highball colmo di ghiaccio. Versare il rum, la vodka ed il succo d'arancia. Mescolare dolcemente e servire.


Mandarintass

Cocktail:
Analcolico
Ingredienti : Cedrata Tassoni (50%), Succo di mandarino (30%), Aperol (20%), Mezza fetta di mandarino
Preparazione : Preparare direttamente in un bicchiere tumbler alto pieno di ghiaccio a cubetti per metà. Versare la cedrata Tassoni, il succo di mandarino e l'Aperol. Decorare con mezza fetta di mandarino e servire con cannucce.


Manhattan

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Martini Rosso (30%), Whisky (70%), Ciliegia
Preparazione : Preparare nel mixing glass versando il Martini Rosso ed il Whisky preferibilmente (Jack Daniel's oppure William Lowson's). Aggiungere alcuni cubetti di ghiaccio ed agitare il tutto. Decorare con una ciliegia.
Curiosità:Il Manhattan è uno dei più famosi cocktail a base di whisky, gli ingredienti che lo compongono lo rendono un perfetto aperitivo, un ottimo cocktail da bere e da mostrare magari nel locale più trendy della città.
Il Manhattan è infatti un cocktail che è stato sotto i riflettori sin dalla sua creazione. Si narra sia nato intorno al 1870 al “Manhattan club” di New York, creato dal Dott. Iain Marshall per un ricevimento tenuto da Jerrie Jerome(ovvero Lady Randolph Churchill, madre di Winston Churchill) in onore del candidato presidente Samuel Il successo del banchetto rese il drink di gran moda e ciò porto le persone a richiedere il cocktail facendo riferimento al locale in cui era stato creato, divenendo così il “Manhattan” cocktail. Il drink divenne celebre di lì a poco anche in Europa dove si trovava Lady Randolph durante la sua gravidanza rendendolo così popolare;popolarità che per questo fortunato cocktail ha perdurato negli anni, sino ad oggi.
Il Manhattan è infatti uno dei cocktail più citati nei programmi televisivi:
Impossibile non notarlo accanto al Cosmopolitan in “Sex and the city” la famigerata e fortunatissima serie tv, in cui le quattro protagoniste consumano di frequente i cocktails in qualche locale fashon del celeberrimo quartiere di New York“Will e Grace”, altra serie tv dagli Stati Uniti, il personaggio di Karen è conosciuta per bere Manhattans nella biblioteca a Park Avenueseria animata “the Simpsons”, nell’episodio “Bart l’assassino”, Bart viene risparmiato dalla mafia di Springfield solo se riuscirà a preparare un superbo Manhattan;riuscendo diventa barman della mafia
“Eddie lo svelto” ,il protagonista principale nel film “il colore dei soldi” sceglie il Manhattan come cocktail preferitofilm “A qualcuno piace caldo” con Marylin Monroe e Jack Lemonle ragazze improvvisano un party nel treno e scelgono di preparare un Manhattan usando Bourbon whiskey anziché il Canadian miscelando tutto in una bottiglia.


Manhattan Dry

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Whisky (70%), Vermouth (30%), Angostura (una goccia), Scorza di limone
Preparazione : Preparare nel mixing glass con ghiaccio tritato. Versare il whisky (preferibilmente rye whisky) il vermouth (assolutamente vermouth dry) e l'angostura. Secorare con scorza di limone. Servire in una coppetta da cocktail.


Martini Dance

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Martini Bianco (40%), Succo di pompelmo (60%), Bitter Martini (poche gocce)
Preparazione : Preparare direttamente nel bicchiere, con alcuni cubetti di ghiaccio, versando il Martini Bianco, il succo di pompelmo e poche gocce di Bitter Martini.


Martini On the Rocks

Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Martini Bianco (100%), Martini Rosè (100%), Martini Rosso(100%), Mezza fetta di limone, Mezza fetta di arancia
Preparazione : Preparare direttamente in un bicchiere tumbler pieno di ghiaccio per metà. Versare uno dei tre tipi di Martini elencati negli ingredienti fino a riempire il bicchiere quasi del tutto. Tagliare mezza fetta di limone (per il Martini Rosè o per il Bianco) o di arancia (per il Martini Rosso) e spremere leggermente nel Martini. Lasciar riposare per un minuto, decorare con la mezza fetta del frutto utilizzato e servire freddo.


Melon

Cocktail:
Analcolico
Ingredienti : Succo di anguria (30%), Succo di melone (30%), Succo di arancia (30%), Succo di limone (10%), Menta (uno spruzzo), Foglia di menta
Preparazione : Preparare direttamente in una coppetta da cocktail e versare il succo di anguria, il succo di melone, il succo d'arancia, il succo di limone ed aggiungere uno spruzzo di menta. Decorare con una foglia di menta e servire.


Mojito Bull


Cocktail:
Alcolico
Ingredienti : Rum (50%), Red Bull (50%), Succo di lime (poche gocce), Zucchero (un cucchiaino), Foglia di menta
Preparazione : Preparare in un bicchiere tumbler con ghiaccio tritato e versare il rum e la Red Bull. Aggiungere il succo di lime, lo zucchero di canna e decorare con una foglia di menta.



Cerca

Torna ai contenuti | Torna al menu